Equipe

L'Equipe

Direttore:
 

Prof. Umberto CILLO

Professore Ordinario di Chirurgia Generale
Direttore dell’ U.O. di Chirurgia Epatobiliare e Centro Trapianti di Fegato

vice direttore:

 

DR. DANIELE NERI

DIRIGENTE MEDICO
 
 
Aiuti:

 

Dr. Domenico BASSI

Dirigente Medico

DR. PATRIZIA BOCCAGNI

DIRIGENTE MEDICO

DR. RICCARDO BOETTO

DIRIGENTE MEDICO

Dr. Francesco D’AMICO

Dirigente Medico

DR. FRANCESCO E. D’AMICO

RICERCATORE UNIVERSITARIO

PROF. ENRICO GRINGERI

PROFESSORE ASSOCIATO DI CHIRURGIA GENERALE

DR. MARINA POLACCO

DIRIGENTE MEDICO

DR. NELA SRSEN

DIRIGENTE MEDICO

DR. ALESSANDRO VITALE

DIRIGENTE MEDICO

PROF. GIACOMO ZANUS

PROFESSORE ASSOCIATO DI CHIRURGIA GENERALE

 
 
 
Segreteria:

 

Alessandra LENZO

(segreteria di direzione)

marisa danieletto

(SEGRETERIA ASSISTENZIALE)

MARTINA SARASIN

(SEGRETERIA ASSISTENZIALE)

 

Coordinatori Infermieristici:

Sergio BOCCELLA

(coordinamento Chirurgia Epatobiliare – Sala Operatoria)

Angelica MAGROFUOCO

(coordinamento trapianti)

manuela gobbin

(coordinamento Chirurgia Epatobiliare – Degenze)
Leggi tutto...

Il Centro

L'Unità Operativa Complessa di Chirurgia Epatobiliare e dei Trapianti Epatici dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Padova nasce nel 2004 come clinica autonoma dedicata alla Chirurgia del fegato e dei trapianti di alta specialità.

La Chirurgia Epatobiliare è specializzata nel trattamento e cura delle malattie del fegato, quali la cirrosi epatica da virus dell'Epatite C (HCV), da virus dell'Epatite B (HBV), ed alcoolica e nella chirurgia della ipertensione portale. L'Unità di Chirurgia Epatobiliare è anche un Centro di riferimento per la chirurgia oncologica, offrendo le più avanzate metodiche per il trattamento dei tumori del fegato (epatocarcinoma (HCC), emangiosarcoma ed emangioendotelioma), delle vie biliari (colangiocarcinoma, Tumore di Klatskin) e delle metastasi al fegato (in particolare le metastasi da tumori del colon-retto, della mammella, dello stomaco, dell’esofago e dei tumori neuroendocrini).

L'Unità di Chirurgia Epatobiliare e dei Trapianti di Fegato è parte integrante del Centro Regionale di Trapianti d'Organo della Regione Veneto dedicato ai trapianti di fegato. Il Centro copre tutte le specialità di trapianti epatici: trapianto di fegato da donatore cadavere e da donatore vivente (LDLT), trapianto di fegato parziale “split”, trapianto di fegato pediatrico.

L'Unita di Chirurgia Epatobiliare è situata al secondo piano del Policlinico Universitario, dispone di 18 unità-letto di degenza e di altre 3 unità di terapia semi-intensiva post trapianto.

Il Centro si avvale inoltre di cinque posti di terapia intensiva postoperatoria presso la Terapia Intensiva, situata al piano terra del Centro Gallucci, oltre ad ulteriori posti aggiuntivi di terapia intensiva attivabili in caso di necessità presso altre strutture rianimatorie dell’Azienda Ospedaliera.
L’attività clinica assistenziale si svolge al secondo piano del Policlinico, ove sono collocati i letti di degenza postoperatoria, gli ambulatori generali, l’ambulatorio integrato e l’ambulatorio di ecocolordoppler addominale.
Al secondo piano sono inoltre adibiti spazi per la coordinazione e le attività amministrative.
Al terzo piano si trovano gli studi del Direttore e del personale medico e di segreteria.
Le sale operatorie del Gruppo Andrea Tropea — in piastra unica di 5 unità — collocate al secondo piano del Policlinico Universitario, sono all’avanguardia per concezione strutturale e per le moderne apparecchiature tecnologiche indispensabili per una chirurgia ultra-specialistica, aperta e laparoscopica.
Il centro è supportato da tutti i servizi di diagnosi e cura presenti nell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Padova. La diagnostica clinica, la diagnostica epatica ecocolordoppler, la diagnostica citologica e bioptica del fegato risultano autonome ed interne al centro stesso.
Il Centro ha messo a disposizione dei suoi utenti (pazienti, personale medico, paramedico, e semplici curiosi) questo sito internet — www.fegatochirurgia.com — che, da una parte, serve da sportello per le informazioni sulle attività del centro e le novità diagnostiche e terapeutiche e, dall’altra, facilita la comunicazione per prenotazioni e richieste da parte dei pazienti o dei loro curanti.